Via di brava, 15 | 00163 Roma - Italia | Tel +39 3483390512 ; +39 3498228485 | E-mail : info@efiraaste.com | P.Iva 14500181004

                                                                    

                                                                      

    • Instagram

    Copyright © Efira Gallery srls

    EFIRA  

    casa d'aste

        121.jpg

        121

        Scuola Caravaggesca, XVII secolo

        Giuditta con la testa di oloferne

        Olio su tela, cm 165 x 118

         

        Il dipinto raffigura l’episodio biblico della decapitazione del condottiero Assiro Oloferne da parte della vedova Ebrea Giuditta, che intendeva salvare il proprio popolo dalla dominazione straniera.

        Giuditta è qui raffigurata nel momento successivo alla decapitazione di Oloferne con la testa del condottiero nella mano destra e la scimitarra nella mano sinistra, mentre alla scena assiste una vecchia serva che sorregge con le mani il drappo contenente il cesto nel quale va conservata la testa del condottiero.

        Per i caratteri di stile il dipinto si data al XVII secolo, e si attribuisce a un artista di area Napoletana di chiara influenza Caravaggesca.

        Il dipinto è per tradizione collezionistica attribuito a Nicola Vaccaro (Napoli, 1640 – Napoli, 1709), inoltre mostra alcune affinità con le opere di Andrea Vaccaro (Napoli, 1604 – Napoli, 1670), come la scollatura dell’eroina che ricorda molte sue opere.

         

         

         

        Bibliografia :

        Achille Della Ragione, ‘Quadri inediti del Seicento Napoletano sul mercato’ (Come Nicola Vaccaro),18/02/2012, (Fig. 4)

         

        Stima 20.000/30.000